Divertiamoci con le cere: quando e come utilizzarle

cera 768x440 1

Quasi tutte noi siamo innamorate dell’effetto finale della cera, che crea uno stile che ci riporta indietro nel tempo, in un ambiente romantico e vissuto.

Ma come e quando utilizzarle?

La varianti delle cere

La cera è disponibile in 3 varianti:

  • la cera d’api neutra
  • quella colorata (le colorate possono essere a loro volta di molte tonalità)
  • le cere metalliche

La cera neutra viene utilizzata esclusivamente come sigillante, ma ricordate che il suo effetto protettivo non è dei più elevati e pertanto è consigliabile l’utilizzo soltanto su superfici che vanno solo spolverate.

Viene utilizzata su Luce Vintage e Boheme, che sono chalk paint, ma non su Luce industrial e Luce Metallic che sono al titanio e pertanto autosigillanti.

Per quanto riguarda le cere colorate, queste vengono utilizzate per dare degli effetti decorativi anticanti nella maggior parte dei casi, e donano sfumature e profondità.

Le cere metalliche sono adatte ad effetti più brillanti e vengono stese normalmente su supporti che hanno molti fregi, quasi mai nel caso di superfici lisce.

Come si usano le cere?

Bisogna stendere la cera con pennelli specifici: tondi in legno per le neutre e standarini per le colorate. Possiamo avvolgerli nel cellophane dopo l’utilizzo, senza lavarli e scaldarli con il phon prima di usarli di nuovo.

Dopo aver steso la prima mano di cera neutra, dobbiamo far asciugare per almeno sei ore, trascorse le quali stenderemo una seconda mano di cera neutra e, se vogliamo ottenere un effetto anticante, subito dpopo andremo a stendere la cera colorata: sarà così più facile rimuoverla nel caso in cui avessimo ecceduto o nel caso in cui l’effetto non ci dovesse piacere.

La possiamo stendere in qualunque direzione, senza necessariamente seguire quelle che sono le venature del legno.

Una volta stesa, con un panno di cotone che non lascia pelucchi, dobbiamo rimuovere l’eccesso.

Le cere colorate, come già detto, servono solo a scopo decorativo, non vanno pertanto stese necessariamente su tutta la superficie, a meno che non si voglia fare una velatura: in quel caso, possiamo utilizzare lo stesso pennello della cera neutra, stendere in maniera più o meno uniforme e rimuovere poi il tutto con il nostro panno di cotone.

Se abbiamo delle bugnature o fregi, invece, dobbiamo picchiettare la cera scura per farla penetrare completamente all’interno delle insenature, e poi rimuoverla subito con il panno nella parte più esterna per donare quel favoloso effetto di profondità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Contattaci su WhatsApp! whatsapp